UILTRASPORTI NO ALLA SOSTA A PAGAMENTO PER SOLE AUTO AL CAVALCAVIA

Parcheggio a pagamento per sole autovetture. Questa la sorte destinata all’area del cavalcavia. Una scelta che Uiltrasporti definisce “insensata”. La decisione esclude infatti l’ipotesi di un capolinea dei bus provenienti dalla provincia ionica e tirrenica che, il Comune stesso, pochi anni prima, aveva in programma. L’idea era di una zona per pullman, da collegare con ascensori e tappeti mobili alla sottostante stazione ferroviaria e la pedonalizzazione dell’adiacente piazza. Il progetto, con finanziamenti europei, era all’interno dell’accordo inizialmente firmato dall’amministrazione dell’allora sindaco Accorinti con le Ferrovie dello Stato che lo co-finanziava. “Messina si conferma una città senza alcuna moderna visione di mobilità integrata – sostiene la sigla sindacale – e quando sembra farsi un passo avanti si finisce per farne due indietro”.