RICONOSCERE I SINTOMI DELLA NEFRITE

Riconoscere i segni di una malattia nefrologica rara anche grazie a un’applicazione. È uno dei tasselli che compone il progetto nel quale è coinvolta l’Unità Operativa Complessa di Nefrologia e Dialisi dell’AOU “G. Martino”, diretta dal professor Domenico Santoro. Lo studio è focalizzato sulla Sindrome Emolitico-Uremica Atipica e ha ottenuto, nell’ambito dei bandi del Ministero della Salute per il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), un finanziamento di 300.000 euro. A coordinarlo è il centro dell’Istituto Mario Negri di Bergamo, diretto dal Prof. Giuseppe Remuzzi. La Sindrome è una patologia difficile da diagnosticare, ma per la quale vi è una cura. Grazie all’applicazione, si potranno inserire i sintomi riscontrati nei pazienti ricoverati, componendo così una sorta di puzzle che, con le diverse informazioni, consente di circoscrivere coloro che potrebbero esserne colpiti.