IVAN BUDA

“Siamo scesi in piazza perché pretendiamo risposte concrete da parte della politica locale- ha affermato Ivan Buda, dipendente della Messina Social City a cui venerdì scadrà il contratto- il commissario Santoro, la prossima amministrazione e noi lavoratori dei servizi sociali non possiamo permetterci di abbandonare centinaia di persone disabili, il nostro mestiere prima di essere un lavoro è un dovere sociale”.