CASO FASCETTO RINVIATA UDIENZA

È stato rinviato al prossimo 4 ottobre il processo al giudice catanese Maria Fascetto Sivillo, al centro del caso della tentata concussione ai danni di Riscossione Sicilia. Si tratta in questo caso di una indagine “parallela”, che convoglia gran parte delle indagini di molte delle presunte vittime della togata. È saltata la prima udienza perché davanti al Tribunale di Messina (presidente Sciglio) l’avvocato Carlo Taormina, legale del magistrato, ha chiesto che questo processo venga riunito a quello principale, che dovrebbe partire il prossimo 4 ottobre sempre davanti ai giudici messinesi. In attesa di conoscere la decisione del presidente del Tribunale su questa istanza, la Corte non ha potuto fare altro che rinviare tutto alla stessa data.