video

CHAT SESSUALE CON ALLIEVA


CHAT SESSUALE CON ALLIEVA. La Terza sessione della Corte di cassazione ha annullato il reato di pornografia minorile a carico di un istruttore di ginnastica artistica 52enne. E’ stato infatti accolto il ricorso dell’avvocato difensore dell’indagato, secondo cui non sussiste un quadro di gravita indiziaria per quella contestazione mossa dalla Procura di Messina. Per l’uomo adesso, rimane in piedi l’accusa degli atti sessuali, concretizzatisi nella misura degli arresti domiciliari. Il riesame adesso si pronuncera nell’udienza fissata per il 27 ottobre prossimo, dove l’istruttore dovra comparire davanti al Gup per il giudizio col rito abbreviato.



Loading...