video

CAS TORNA IN DISCUSSIONE FUSIONE ANAS


CAS TORNA IN DISCUSSIONE FUSIONE ANAS. Il disegno di legge, annunciato da mesi, per la trasformazione del Consorzio Autostrade Siciliane in ente pubblico economico, sembra pronto entro il mese di maggio ad approdare al voto in Assemblea Regionale e ad esso e stato legato il rilancio del Cas e la vertenza dei 300 lavoratori che dopo due scioperi con un’adesione pressoche totale rivendicano l’applicazione del Contratto Nazionale delle Autostrade e dei Trafori, i relativi arretrati economici e lo sblocco delle assunzioni con la fine del precariato. “Si sperava inizialmente che la soluzione trovasse spazio nella Legge finanziaria regionale appena votata all’ARS - dichiarano le segreterie provinciali di Messina di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl e Lata - ma per l’emergenza Covid 19 l’intera manovra e stata comprensibilmente dedicata agli interventi legati al sostegno alle famiglie e all’economia siciliana, ma in queste ore abbiamo avuto precise garanzie da parte dell’assessore regionale Marco Falcone che il Disegno di legge che riporta all’articolo uno la “Trasformazione della natura giuridica” dell’ente e pronto ad approdare in aula entro il mese di maggio”.



Loading...